Arredamenti Antonini s.n.c. di Antonini Laura e Marisa

Quella di Arredamenti Antonini è la storia di tre generazioni operanti nel settore degli arredi:nonno Angelo, che inizia negli anni venti commerciando mobili; zio Elio, che subentra a papà Rino morto prematuramente; e oggi Laura e Marisa, che portano avanti con esperienza e competenza la tradizione di famiglia.
Arredamenti Antonini punta da sempre all’eccellenza italiana senza mai perdere di vista una tradizione consolidata: dal rilievo alla progettazione, offre un’ampia gamma di soluzioni d’arredo e illuminazione per consegnare un interno curato nel dettaglio, sempre nell’ottica della funzionalità e del giusto rapporto qualità prezzo.

Castellanza Vittorio Tessuti s.a.s. di Castellanza Nicoletta & C.

Dopo aver svolto a partire dal 1945 l’attività di venditore ambulante di tessuti, Vittorio Castellanza apre nel 1960 un negozio a Busto Arsizio.
Da quel momento Castellanza Tessuti diventa un punto di riferimento per chi vuole vestire con stile ed eleganza. Con l’arrivo della figlia Ornella, e successivamente dei figli Antonio e Carlo, l’attività si ingrandisce sempre di più e si aggiunge la vendita all’ingrosso di tessuti per abbigliamento ed arredamento.
Giunti oggi alla terza generazione, Nicoletta, figlia di Carlo, proietta questa attività storica verso nuovi traguardi con l’aiuto della madre Maria Teresa e di personale altamente qualificato. Nel negozio si trovano pregiati tessuti di tendenza ideali per modelli ‘pret à porter’: dalla creazione più semplice fino all’abito da sposa più prezioso, dalla camicia da uomo al tailleur da donna.

Colombo Tende su misura di Antonio Colombo

Colombo Tende è un’azienda artigianale a conduzione familiare da ben quattro generazioni.
L’attività della famiglia comincia alla fine della seconda decade del Novecento grazie ad Antonio Colombo e sua moglie Pasqualina che girano come venditori ambulanti di mercato in mercato.
E’ nel 1950 che il figlio Giovanni, con l’aiuto della moglie Chiara, apre un negozio per la vendita al dettaglio di tessuti, tende e tappeti.
Oggi l’azienda è gestita dal figlio di Giovanni, Antonio, con la moglie Simona e le figlie Ylenia e Jasmine.
L’attività, inoltre, vanta otto collaboratori esterni, figure professionali di fiducia e tecnici specializzati.
In espansione negli ultimi anni, Colombo Tende è sempre alla ricerca del miglioramento e al passo con le nuove tendenze, non perdendo mai di vista la cura e l’attenzione per il dettaglio che da sempre caratterizzano l’azienda.

MOBILI ZUCCHELLI DI ZUCCHELLI ANTONELLA & SILVIA S.N.C.

Quella di Mobili Zucchelli è la storia di una lunga tradizione di famiglia.
È il 1957 quando Livio Zucchelli apre un laboratorio di materassaio e tappezzeria con vendita al
dettaglio di poltrone, divani, salotti e antiquariato.
Successivamente, nel 2010, subentrano nell’attività Antonella e Silvia Zucchelli.
Il mobilificio è da sempre un punto di riferimento per la zona offrendo servizi di consulenza,
progettazione e realizzazione su misura – oltre che di vendita – di arredi, cucine e imbottiti.

Ferrario e Aondio SRLS

Fondata nell’agosto del 1949 da Sandro ed Eugenia, l’azienda nasce con l’intento di vendere prodotti di qualità artigianale prodotti nella loro stessa falegnameria.
Negli anni successivi, tocca a Ernesto e Caterina dare il loro contributo alla crescita dell’attività, fino a renderla una realtà capace di seguire un progetto dall’idea alla realizzazione.
Oggi Paolo nel negozio e Marco in falegnameria si impegnano quotidianamente a portare avanti l’idea di una famiglia che, con fatica e professionalità, è entrata a pieno titolo nella storia della città di Lecco.

ARIENTI COMPLEMENTI D’ARREDO SNC DI ARIENTI MARIALUISA E ARIENTI SILVIO

Nel 1931, grazie a nonna Maria, nasce Arienti Complementi d’Arredo.
Inizialmente esposti al Mercato del Mobile di piazza Mentana, i mobili piacciono così tanto ai milanesi che nonna Maria decide di aprire una filiale proprio lì.
Durante gli anni Cinquanta il negozio si trasferisce nelle vicinanze, in via San Sisto.
È allora che l’attenzione di Arienti si sposta sui mobili e accessori da bagno, le scarpiere e i mobili multiuso.
In 83 anni Arienti Complementi d’Arredo vede tre generazioni lavorare con entusiasmo, passione e professionalità per proporre, insieme a marchi famosi per design e qualità, anche linee di sua ideazione e produzione.
Per il cliente entrare in Arienti Complementi d’Arredo vuol dire essere seguito e consigliato durante i rilevamenti, la progettazione, la realizzazione, la installazione e il periodo post vendita.

Silva Arredamenti di Silva Giovanni Antonio

Erano gli inizi del Novecento quando Giovanni Silva si specializzò nella
riparazione dei materassi. Giovanni è detto Giuanì Bisina (ovvero Giovannino Biscia) per il suo
modo di fare lesto e attento e ben presto riesce a costruirsi una buona clientela. Tant’è che nel
1910 avvia una vera e propria attività imprenditoriale che muove i suoi primi passi nell’ala nord del
castello di Pandino. Trascorreranno quindici anni prima che Giovanni riesca ad acquistare un posto
tutto suo dove stabilire casa e bottega. Lo trova in via Umberto I, via in cui ancora oggi è presente
la sede principale di Silva Arredamenti.
In quello stesso anno Luigi, figlio di Giovanni, decide di impegnarsi nell’attività di famiglia e torna a
Pandino dopo aver appreso l’arte di costruire mobili.
Nel corso dei decenni l’azienda diventa sempre più grande e vede l’impegno di tutte le generazioni
della famiglia Silva, composta oggi da architetti e progettisti di interni. Una tradizione che affonda
le sue radici nel sapere e nel saper fare, con uno sguardo sempre rivolto all’innovazione.

Mobilificio Saita

È dal 1923 che in questo negozio, si fabbricano in modo artigianale e si vendono mobili e macchine per cucire.
È da allora che si trova nel centro storico di Novate Milanese.
Nel 1970 l’attività, cominciata da Primo Saita, viene rilevata dai figli Piermario e Arturo che negli anni la estendono fino a farla diventare un mobilificio, di nome e di fatto.
Nel 1991 si inserisce nella società anche la sorella Mariastella, intestataria delle attuali autorizzazioni commerciali.
Questo negozio a conduzione familiare ha mantenuto continuità di luoghi e persone, anche per il fatto di essere collocato nella piazza principale del paese.

Mobili Pizzi

Terminata la guerra Giovanni Pizzi deve tornare a casa per proseguire l’attività di suo padre Luigi.
L’azienda si specializza nella lavorazione dei serramenti e delle tapparelle in legno. Nel 1969 nella ditta entra anche la moglie di Giovanni Pizzi, Rosida Galbiati, sposata nel 1959, che sarà valida collaboratrice nelle vendite di materassi e mobili da commercializzare.
Dal matrimonio nascono tre figli: Marina, Piercarlo e Maria Luisa.
Nel 1993 il figlio Piercarlo decide, finito il liceo a Lodi, di proseguire l’attività di Falegnameria e Mobilificio. Nel 1995 partecipa alla trasmissione televisiva Numero Uno, condotta da Pippo Baudo negli studi romani, per rappresentare l’artigianato lodigiano, dopo una selezione effettuata su tutto il territorio nazionale.
Da allora Piercarlo, laureatosi poi al Politecnico come Architetto, prosegue e migliora l’attività dell’azienda soprattutto nella fase progettuale e di indirizzo commerciale, prediligendo il lavoro manuale di falegnameria, facendo proprio il motto del padre, che continua a dare il suo apporto alla falegnameria: “Tirà le righe l’è facil, fa i rob l’è dificil”.
Oggi, la ditta è intestata a Piercarlo e a Stefano, suo figlio.
Benché la crisi si sia fatta sentire, questa azienda continua ad occuparsi di tutto ciò che è legno, realizzando mobili classici e moderni, su misura, nelle finiture richieste dai clienti, puntando alla lavorazione non standardizzata e alla personalizzazione dei dettagli.

Emme Erre

È curioso, ma questo negozio che vende elettrodomestici, tablet, prodotti per la telefonia mobile e altre tecnologie di ultima generazione è presente sul territorio da ormai settant’anni. Marco Roncati, con sua madre Maria, gestiscono da ormai ventitré anni quest’azienda.
Nel 1994 Marco ha rilevato la ditta, denominata già “Emmerre”, da Giuseppe Matrapasqua, che la gestiva con il padre Mario Roncati. Giuseppe e Mario, nel 1989, rilevano l’attività da Giacomo Gregorelli e Pierino Roselli che, andando a spulciare sui documenti, firmarono con pennino e inchiostro di china la licenza del 1947, compilata a mano.
Segno di come questo negozio ha saputo adattarsi al cambiamento e alle nuove esigenze della società.