Rigolio belle arti

Il Colorificio Rigolio nasce nel 1944, a Olgiate Olona, quando la Seconda Guerra Mondiale non era ancora terminata. Riccardo Rigolio apre il suo negozio, che si sviluppa rapidamente radicandosi nel territorio e, in pochi anni, apre anche i punti vendita di Gallarate e Milano.
La famiglia diversifica quindi il proprio business con un’altra iniziativa imprenditoriale: la progettazione e la fabbricazione di attrezzature per la verniciatura a spray.
Nel 1972 il figlio Rolando arriva in negozio ad aiutare il padre e segue l’attività fino al 2015 quando Riccardo, suo figlio, rilancia lo storico colorificio. Oggi il Colorificio Rigolio è un negozio specializzato in prodotti di qualità, con una forte vocazione nelle belle arti, orientato ai prodotti vernicianti, ai complementi e alle attrezzature.

COLORIFICIO PICCIONI SAS DI PICCIONI ATTILIO E C.

Il Colorificio è avviato da Carlo e Gianni Santini nel 1963 lì dove c’era un negozio di ombrelli.
Nel 1970 il Attilio ha rilevato l’attività.
Sull’onda del boom economico nonostante la concorrenza, grazie alla posizione strategica vicina al mercato, all’intraprendenza del titolare e al marchio di vernici a cui si è legata, per vent’anni l’attività ha funzionato a gonfie vele.
All’inizio degli anni Ottanta,la necessità di spazi maggiori, la parziale chiusura del centro storico, l’antagonismo con i primi centri commerciali, hanno convinto il titolare ad aprire un secondo punto vendita in città, in via Del Giordano 52.
Questo esercizio era più orientato all’industria e all’artigianato (carrozzeria- edilizia), una scelta temporanea, nell’attesa di aprire nella stessa via, fra il civico 55 e il 59, la nuova attività nel 1989.
Il nuovo negozio, ha un bel parcheggio, 500 mq di spazio espositivo al coperto e non è più solo un colorificio: vende infatti piante, fiori, articoli di giardinaggio, ferramenta, articoli e prodotti per la pulizia, la didattica, le belle arti, il decopage.
Chiuso quello di Largo Boccaccino, nel 1995, il titolare del colorificio è Attilio Piccioni, con la moglie Maria, la sorella Teresa, i figli Angelo, Roberto, Palmira e il commesso Matteo, specializzati “nel mondo colore”.

Rosati

Il negozio fu fondato da Apollo Rosati nel 1946, ma la prima documentazione risale al 1950. La prima sede fu in via Gonzaga; poi l’attività si ampliò e si spostò dapprima in via Cavallotti, poi in via Manzoni, dove ha sede da una ventina d’anni. Ad Apollo si affiancò ben presto il figlio Leonardo, mancato prematuramente nel 1990; e dal ’91 i contitolari sono il figlio di Leonardo, Marco, 43enne, e la vedova Bruna, ex maestra. Dal 1990 il colorificio prende il nome “Eredi di Rosati Leonardo”.
Una curiosità: Apollo e Leonardo furono musicisti (uno si esibiva al contrabbasso alle feste popolari, l’altro ha fatto parte della banda cittadina).
Negli anni, i Rosati si sono avvalsi di alcune collaborazioni per il negozio e per l’ufficio: attualmente i dipendenti sono tre. Fino a sei anni fa, il colorificio si occupava esclusivamente di vendita al dettaglio, ora, invece, l’attività è stata implementata con la produzione diretta di materiali e col commercio elettronico anche all’estero.