F.lli Motta Luciano e Maurizio S.n.c.

Solo osservando la Drogheria si possono già percepire gli anni di storia che il nostro negozio racconta. Venne avviato agli inizi del ‘900 per poi iniziare negli anni ’60 la nostra attività commerciale. Entrando all’interno calpesterete la pavimentazione originale, osserverete l’arredamento e gli infissi costruiti un tempo. Vi sembrerà così di fare un tuffo nel passato vedendo dietro al bancone il vero negoziante chiamare con il telefono a rotella in bacalite degli anni ’50. La Drogheria è situata nel Centro Storico di Sondrio, in Via Beccaria 16, ed è stata riconosciuta come Storica Attività dalla Regione Lombardia. I nostri valori sono quelli tramandati dalla tradizione dei nostri prodotti e dall’alta qualità, offriamo un servizio accurato e attento ai dettagli per offrire il meglio ai nostri clienti. La nostra gamma di prodotti è vasta, dai prodotti tipici della Valtellina come il Bitto storico, la Bresaola dei migliori produttori valtellinese alle erbe e spezie tipiche della nostra vallata. All’interno della nostra Antica Drogheria è presente anche un’enoteca con un vasto assortimento dei migliori vini in particolar modo quelli delle cantine della Valtellina. Un’altra caratteristica del nostro negozio è quella di potere offrire anche centinaia di articoli che sono ormai difficilmente reperibili in commercio come particolari liquori, detersivi specifici per ogni tipo di tessuto fino alle cose più rare come la cera vergine d’api pura, la pece greca, la glicerina liquida, la saponaria e tante altre cose ancora; prodotti che ormai più nessuno ha ma che ancora qualcuno cerca.

Drogheria Grossi

Attraverso vari cambi di proprietà il negozio ha mantenuto l’aspetto e le caratteristiche delle sue origini, che con tutta probabilità sono precedenti al 1928. Ancora oggi offre tutta la gamma di prodotti tipici di una drogheria. Naturalmente per poter affrontare la concorrenza delle nuove tipologie di distribuzione che sono nate, ha dovuto sempre più specializzarsi e ricercare prodotti di qualità. Il rapporto personale, la cortesia e la competenza sono altre caratteristiche a cui è necessario riservare la massima importanza. In un ambiente a detta di molti affascinante, sono offerti vini e liquori, marmellate, detersivi, te, caffè, biscotti, salse da ogni parte del mondo: prodotti di qualità selezionati ricercando in ogni campo il meglio.

Drogheria La Casa del Miele

Nel 1929 a Milano viene costruito il palazzo di V.le Zara 132 e vengono previsti diversi negozi, tra i quali uno a due luci dove il Sig. Ghiringhelli apre una piccola drogheria, facendo fare gli arredi su misura in noce massello e frassino. Nel 1934 la famiglia Curti rileva la drogheria e la conduce con molta difficoltà durante la seconda guerra mondiale: la bottega era un punto di riferimento per gli abitanti del quartiere e veniva distribuito cibo con le tessere, in negozio si trovava solamente pasta, riso, zucchero nero, sapone nero a pezzi e, a volte, olio. La Sig.ra Lina Curti, figlia del Sig. Arturo, ricorda il padre che si rifiutava di andare nei rifugi durante i bombardamenti e lavorava con le candele accese sulla bilancia. In questi momenti difficili le persone passavano in negozio anche solo per parlare, per darsi appuntamento nei rifugi la sera e per farsi coraggio, tutti aiutavano tutti e la bottega era luogo di socialità. Finita la guerra gli anziani di oggi si ricordano il Sig. Arturo pedalare per il quartiere con la sua bici nera e la cassetta di legno piena di merce da consegnare, tutti i bimbi della zona hanno fatto un giro nella cassetta del droghiere. Nel 1963 il Sig. Curti cede la drogheria al Sig Giuseppe Montorfano e alla moglie Bianca. Il Sig. Pino prosegue il lavoro del Sig. Arturo con la stessa bici nera, con gli stessi prodotti, allargando la merceologia a prodotti naturali che negli ultimi anni hanno trovato nuovo interesse tra le persone. In tutti questi anni questo piccolo negozio è sempre stato una drogheria, fino agli anni ’60 si vendeva ancora il caffè sfuso, l’olio di oliva sfuso, la mostarda arrivava in mastelli e veniva venduta a peso ( come la pasta, il riso, lo zucchero). Anche i detersivi erano ” sciolti”, erano conservati in un armadietto apposito posto fuori dal retro del negozio, chiamato “armadietto degli infiammabili” (che esiste ancora, ora inutilizzato)e l’ammoniaca, come la candeggina e l’acido muriatico erano venduti a peso. Il detersivo per gli indumenti era venduto a peso e si chiamava “el pastun” perché era detersivo in pasta. Anche il merluzzo e lo stoccafisso era nelle scatole di metallo e si vendevano a peso. Questa bottega era ed è una “classica” drogheria, con più di 500 prodotti presenti in negozio. Nel 2004 il Sig. Pino Montorfano cede l’attività alla sottoscritta e, nonostante siano passati 85 anni, la drogheria continua a mantenere la sua specificità e i suoi prodotti, anche oggi si può acquistare cioccolato venduto a peso, liquirizia (in tutte le sue forme), le ginevrine ( le caramelline tonde di zucchero colorato), le spezie ed i tè sfusi e le erbe di maggior utilizzo (alloro-malva-finocchio-camomilla etc.). Come tutte le drogherie che si rispettano ancora oggi facciamo consegne a domicilio gratuite in quartiere e sempre con la stessa bicicletta nera. Caratteristica tramandata nei decenni è quella di serbare un “occhio di riguardo” agli anziani della zona, per loro basta una telefonata e consegniamo anche solo 1 k di zucchero se necessario. L’unica cosa che non si può descrivere con le parole è il profumo, l’odore che caratterizza questa piccola bottega, che sembra appartenere a questo luogo come i mobili che la arredano. Gli anziani mi dicono che è sempre lo stesso profumo che negli anni non è cambiato. Negli ultimi anni l’apertura di un supermercato a 50 metri dal negozio ha penalizzato molto questa attività, ma la ricerca di prodotti di qualità, il ritorno ad un’ alimentazione sana e naturale ed una profonda attenzione alla relazione umana hanno (fino ad ora) salvato questa bottega dalla chiusura. Nell’ agosto 2004 ho restaurato gli arredi originali e messo a norma l’impianto elettrico, conservando con cura tutto ciò che ho trovato in cantina. Dietro alla cassa di un grande magazzino si schiacciano dei tasti tutto il giorno, dietro al banco di un piccolo negozio c’è un mondo fatto di persone e di relazioni uniche.