L’ Isola di Sarais Luca & C. S.n.c.

Cantine Isola è oggi una delle enoteche con mescita di riferimento per Milano e per tutto il territorio nazionale. Gli appassionati la considerano una delle università del vino, perché qui si fa veramente cultura del vino. Questa affermazione nasce soprattutto dal fatto che mettiamo al bicchiere tutte le etichette, a richiesta o proposte da noi , dai vini più classici e famosi ai vini più ricercati sia italiani che esteri. Facciamo parte di Vinarius , l’unica associazione di enoteche italiane, con italiani soci all’estero. Il suo scopo è conoscere, apprendere e divulgare tutto il proprio sapere agli appassionati , creando eventi nazionali , stage formativi, il premio al territorio con cadenza biennale , ambasciatori del vino e tante altre cose. Facciamo parte di Wine Mi che è una società creata da cinque colleghi sul territorio di Milano volta a creare eventi per un gran coinvolgimento di appassionati. Cantine Isola nasce con Giovanni Isola come documenta la rivista di Filippo Turati La Battaglia nel novembre 1896 e fu subito osteria con cucina. Poi si succedono alcune gestioni fino al 193 , anno del primo documento ufficiale. Alla fine anni ’40 arrivano a Milano cinque fratelli tra cui Carlo e Secondo Isola, quest’ultimo fu cuoco del Re, che insieme rilevarono Cantine Isola in Paolo Sarpi. Incredibile caso di omonimia con chi aprì per primo questo storico esercizio. Poi successero Giacomo Isola, figlio di Secondo, e sua moglie, la mitica Milly Isola, una delle prime sommelier d’Italia, grandissima appassionata e maestra eccezionale. Nel 1991 arrivò la mia famiglia, Sarais, con Giovanni, Tina e Luca ed insieme abbiamo continuato a portare avanti questa enoteca con mescita nel cuore di Chinatown fino a farla conoscere a tutti gli appassionati di vino, tanto che siamo inseriti nelle guide turistiche dei maggiori paesi del mondo, Usa, Canada, Brasile, Francia, Portogallo, UK, Belgio, Olanda, Spagna, Austria, Germania… Oggi siamo considerati una delle enoteche con mescita più importanti d’Italia e non solo. Isola, là dove si parla la lingua di Bacco: siamo anche stati oggetto di un film documentario dal 2009 al 2010. Due film-maker nostre amiche e fruitrici delle Cantine Isola, lavorano come professioniste al Film Festival di Locarno e hanno voluto imprimere su pellicola quella speciale atmosfera che traspira alle Cantine. E’ cominciato come un corto metraggio per poi divenire un film di quasi due ore. Ha vinto il primo premio al film Festival di Barcellona nella sezione wine-food. Ne siamo ovviamente molto orgogliosi. E’ la storia delle Cantine attraverso le parole degli avventori e della nostra famiglia, senza tralasciare la signora Milly Isola che è una grande cantastorie. Splendido montaggio e musiche che segnano le parole e le immagini. Offriamo la possibilità di acquistare tra mille e più etichette diverse per regali e per consumo di casa, con consegne a domicilio e spedizioni in tutto il mondo. Cerchiamo per quanto possibile di raccontare la storia del vino attraverso la vendita di una bottiglia o di un calice, perché il vino si porta dietro una cultura infinita fatta di storia e di tante storie legate alle famiglie dei produttori. Attraverso il vino si impara la geografia, il paniere enogastronomico delle regioni, la cultura alimentare e una infinità di curiosità. Tutto questo è oggi possibile per il nostro impegno nel ricercare la qualità attraverso la scelta delle aziende con cui collaboriamo. Un’attenta selezione che spesso ci porta a scegliere le piccole e prestigiose e a volte eroiche cantine e anche le grandi aziende che ancor oggi producono secondo i canoni della sostenibilità agricola. Viviamo in uno dei Paesi più belli del Mondo, quindi tutto il nostro impegno deve andare nel preservare il patrimonio immenso che abbiamo e che tutti ci invidiano. La nostra forza è però la mescita, ossia la possibilità che diamo di assaggiare, gustare, sorseggiare tutte le bottiglie disponibili, dalle più semplici alle più importanti, fino a spingersi ai grandi miti dell’enologia mondiale. Mediamente abbiamo aperte al bancone almeno 70 bottiglie tra bianchi rossi e spumanti, più i distillati. Il tutto è accompagnato da gustose tartine che accompagnano l’aperitivo. Apriamo qualsia bottiglia anche per un solo bicchiere ed è questo che ci rende rari nel servizio. Siamo cresciuti anche grazie a dei bravi collaboratori , cercando sempre di crescere con il senso di squadra; Socrate Koutsakos è stato con noi sei anni e ora gestisce il beverage del più importante ristorante di Nicosia a Cipro. Marco Callegaro oggi ha un bella enoteca con mescita a Berlino, dove ha deciso di vivere e l’ha chiamata Cantine Sant’Ambroeus, in onore al nostro Patrono. Ye Liujie collabora con noi ed è anche la prima sommelier cinese in Italia. Giorgio Mattielli collabora con noi e credo di poter asserire che è uno dei più profondi conoscitori di vino del territorio italiano. Una bella curiosità è che il martedì sera leggiamo una poesia alle 20.30 da ormai più di dieci anni. Uniamo la cultura letteraria a quella del vino. Leggiamo autori di tutto il mondo ed è ormai un must che non diciamo l’autore così chi riconosce la poesia può indovinare l’autore e vincere un bicchiere di vino. Da diverso tempo viene a leggere un nostro amico vicino di casa che scrive e poi viene a leggere i suoi racconti in dialetto milanese. Sergio Gobbi è un “ragazzo” di ottanta anni cui piace scrivere e attraverso i suoi racconti stiamo scoprendo tutto il territorio di Milano. Una volta la storia del Domm, l’altra l’Arena del Canonica, poi via via tutte le porte di Milano e del Milan e dell’Inter e le storie e le guerre che ha vissuto la città de Milan. L’accoglienza e il servizio sono da sempre la nostra prima regola, il buon vino è il nostro pane. Colla speranza che tutti i cittadini diventino nostri abituali avventori. Questo era ed è il motto che scriveva Isola Giovanni nel

Enoteca di Stoppello Salvatore Flavio

Enoteca Stoppello dal 1959 si occupa di selezione e distribuzione vini per la Ristorazione e per privati cittadini, soprattutto nella provincia di Monza Brianza e Milano ma anche nel resto d’Italia. Propone ai propri clienti  un vasto assortimento tra vini, spumanti, champagne e distillati oltre a vere e proprie eccellenze gastronomiche in grado di esaltare i palati più esigenti.
La professionalità dei due Sommeliers Flavio e Giacomo, l’esperienza maturata in oltre cinquant’anni di storia e la passione per il vino da tre generazioni, hanno reso la storica enoteca un punto di interesse irrinunciabile per gli appassionati del vino di qualità; ma soprattutto hanno permesso all’Enoteca di specializzarsi in ogni aspetto, dalla regalistica aziendale (es. natalizia) alla fornitura di vini per eventi, meeting, sagre di paese e ricorrenze.
Il punto forte dell’Enoteca è la possibilità di trovare, accanto alle grandi etichette, marchi di piccoli produttori italiani e “vignerons independants” francesi con una qualità assoluta; ottimi prodotti distribuiti in esclusiva che rispecchiano la tipicità della terra da cui provengono con dei prezzi molto interessanti e vantaggiosi.
Da diversi anni l’enoteca si è specializzata anche nell’e-commerce, per poter raggiungere i clienti più lontani e soddisfare le loro richieste spedendo il vino in tutta Europa e nel Mondo.

Vineria S.n.c. di Andreotta Filippo & C.

Nel centro storico di Tirano, tra la Chiesa di S. Martino e la piazza Cavour nel 1907 inizia la storia della Vineria. Dall’esclusivo commercio dei prodotti dell’agricoltura locale, i vini ed i sapori della provincia di Sondrio ora condividono gli scaffali con prestigiosi vini italiani, francesi e tedeschi.

Il sapore è tutto di Tirano: il camino sempre acceso, la corte del ‘600, il ballatoio, il selciato, la carne cotta nel lavec raccontano nel XXI secolo della magia dei valori di un tempo senza nostalgia, con rispetto ed energie estremamente positive. Ora quindi non solo commercio, ma anche situazioni conviviali: degustazioni, spuntini, aperitivi e cene, 1000 vini, 100 birre, whisky, distillati, te e tisane incontrano piatti della tradizione e non, semplici, curati, decisamente unici.

La nuova gestione è giovane: Francesco in cucina è del 1990. Da anni visita le migliori cucine lombarde ed ha allacciato un rapporto speciale con la cucina giapponese, importante anch’essa per l’uso del saraceno, Maddalena del 1987 con personalità dedica bottiglie e calici ai commensali.

Enoteca Dalla Valle S.a.s. di Dalla Valle Giovanni Luca

Il commercio del vino valtellinese è parte essenziale della storia e della cultura della nostra famiglia ed è il cuore ed il motore della nostra attività. La cultura vitivinicola è legata strettamente al nostro territorio e fa parte dell’economia di una terra che è in grado di offrire prodotti d’eccellenza in termini di qualità.

La famiglia Dalla Valle, con il bisnonno Stefano e la moglie Maddalena Paternoster, iniziano la loro attività (osteria e mulino) nella casa del Beato Mario Omodei nel lontano 1880. Dal 1880 ad oggi, l’Enoteca Dalla Valle offre esperienza, professionalità e voglia di trasmettere quelli che sono i valori legati alla terra in cui viviamo: la Valtellina. Valori che ritroviamo anche in una bottiglia di buon vino valtellinese.

Le cantine della vecchia casa del Beato Mario (cui apparve la Madonna nel 1504), di proprietà della famiglia, venivano già allora utilizzate per conservare al meglio i vini Valtellina e i salumi di propria produzione. Le bottiglie di vino prodotte in questa valle sono quindi accolte fra le mura delle cantine dell’Enoteca per essere conservate al meglio e mantenere nel tempo quelle caratteristiche particolari in grado di regalare a chi le acquista non solo il gusto del piacere e della convivialità ma anche un pezzo di storia e di cultura appartenenti alla nostra valle.

A partire dal 1920 il figlio di Stefano, Aldo, dà l’avvio al commercio di vino, soprattutto valtellinese, arrivando anche ad imbottigliare con il proprio nome un ottimo Sassella ed un rosso di Valtellina. In quegli anni la cantina aveva una capienza di 250 hl in vasche di cemento e 100 hl in botti di rovere.

Nel periodo fra gli anni 50 e 70 si cessa l’imbottigliamento dei vini valtellinesi si ampliano i magazzini per concentrare l’attività in particolare nel commercio dei vini, liquori, birra e acque gassate.

Dal 1978. l’Enoteca è aperta al pubblico nella sua attuale veste e struttura.

Cercare di far conoscere ed apprezzare sempre di più i vini valtellinesi fa parte della filosofia dell’Enoteca Dalla Valle. L’Enoteca è specializzata nella vendita dei vini valtellinesi, è in grado di offrire al cliente la totalità delle etichette delle maggiori case vinicole presenti da lungo tempo nel nostro territorio oltre alla quasi totalità delle etichette di più recente creazione.

L’Enoteca offre anche la possibilità di effettuare “degustazioni guidate” dei vini valtellinesi, dove saranno illustrate quelle che sono le principali caratteristiche organolettiche tipiche del Nebbiolo di Valtellina nella sua attuale veste “piramidale”: IGT rossi e bianchi, rossi di Valtellina DOC, Valtellina Superiore DOCG e Sforzato di Valtellina DOCG.

In Enoteca si possono trovare e confrontare vini di vecchi millesimi, sia dei vini valtellinesi che provenienti dalle altre zone d’Italia. Il mondo del vino è sempre in evoluzione e porta con sé la sua storia. Una bottiglia di vino ha sempre qualcosa da raccontare e da regalare.

Bottiglieria da Gigi di Bizzotto Giuseppe e C. – S.n.c.

Nato come punto vendita vini nel 1930. All’epoca il vino era inteso solamente sfuso, messo in

bottiglia per uso domestico quotidiano oppure versato nel calice per essere consumato sul luogo.

Con il passare degli anni le botti e le spine lasciavano gradatamente spazio alle bottiglie in sintonia

con il miglioramento qualitativo della produzione e con l’affinarsi del gusto del consumatore.

Il figlio del gerente, Luigi Bizzotto detto “Gigi”, dipendente della famiglia De Toma agli inizi degli

anni ’70 rilevava l’attività, fu allora che l’enoteca assunse l’attuale caratteristica ricercando con

professionalità la qualità nel vasto mondo vinicolo.

La scelta dei vini da proporre alla nostra clientela, avviene sempre dopo scrupolosa ricerca e

attenta degustazione effettuata collegialmente da noi: solo se i vini assaggiati corrispondono a

caratteristiche organolettiche di qualità e non vi vengono riscontrati difetti, sono esposti sui nostri

scaffali.

Questo modo di operare ci da consapevolezza dello standard qualitativo proposto e crea rapporto di

fiducia con il cliente.

Sono presenti oltre 600 etichette, principalmente vini italiani ma anche esteri. Ampio spazio è

lasciato anche a distillati di tutto il mondo e liquori. Una personale passione per gli oli extra vergine

di oliva e aceti, ci ha portato ad arricchire i nostri scaffali con diverse referenze.

La conduzione familiare è per noi un punto di forza. Ci da modo di confrontarci, di discutere il

“modus operandi” e di dividerci i compiti ottimizzando la qualità del servizio.

Oltre ai vini sono proposti prodotti di gastronomia di provenienza più varia, non solo in vendita ma

anche affiancati ai vini somministrati al bicchiere descritti in una lista che viene aggiornata ogni 30

/ 40 giorni per permettere così una rotazione più curiosa e quindi una scelta più stimolante per gli

appassionati frequentatori del Wine Bar.

La presenza dal 2003 di Enomatic (macchina innovativa che permette attraverso l’azoto, la

conservazione ottimale fino a ventotto giorni dalla sua apertura), favorisce l’apertura di grandi vini

a bicchiere. Soddisfiamo anche esigenze specifiche di chi vuole aprire bottiglie fuori lista, sia di

rossi, bianchi e Champagne.

Un’accurata proposta di confezioni per regalistica è presente, oltre che nelle festività principali,

anche nell’arco di tutto l’anno.

Dalle testimonianze delle due generazioni che ci hanno preceduti e dal nostro attuale vissuto,

possiamo con certezza affermare di avere assistito in ottant’anni a cambiamenti notevoli nel

mondo del vino ed evoluzioni nel gusto e nella cultura enogastronomica da parte del consumatore

altrettanto ragguardevoli. Sarebbe bello, e ce lo auguriamo poter continuare a proporre vino in

questa bottega che tanto amiamo per altre generazioni che verranno.