Brunelli Angelo e Giuseppe S.n.c.

La Ferramenta Brunelli è stata aperta a Salò nel 1920 dal nonno Angelo Brunelli, falegname intagliatore, premiato con una croce di Francia nel 1925 per le sue opere d’arte all’esposizione internazionale di arti decorative e industriali moderne di Parigi e a Roma. Poi passata ai figli Domenico e Quinto e successivamente gestita dalla vedova di quest’ultimo, Maria Teresa Pezzotti insieme ai loro figli: Angelo e Giuseppe ovvero gli attuali titolari affiancati dal figlio di Giuseppe, Emanuele; che porta a quattro le generazioni di Brunelli che lavorano nella storica bottega. E proprio nel 2012 è stata insignita dalla Regione Lombardia della qualifica di negozio storico.

Al suo interno si può trovare di tutto dal prodotto per il falegname, al fabbro, all’hobbista ai prodotti per la cucina, dagli articoli nautici e fino al collezionista.

All’interno del negozio, si può ammirare la pavimentazione originale di marmo rosso di Verona che era l’antica strada del lungo lago e dietro al bancone secolare in legno, fatto dal nonno Angelo, così come parte degli arredi rimasti, si nasconde un mondo magico di oggetti antichi di testimonianze preziose del lavoro artigiano e contadino. E’ quasi un museo etnografico, che conserva straordinari reperti della cultura materiale. Per esempio conservano la prima macchina per far girare lo spiedo, funzionante a molla, con il marchio “Ferramenta Brunelli”, un particolare attrezzo per affilare le lamette da barba, pesanti mestoli da fonderia, mozzi e cerchi per carri, vecchie lame da aratro, i ferri per i buoi e altri oggetti che raccontano i tempi ormai andati.

Venendo ai giorni nostri la ferramenta si è specializzata: in duplicazioni delle chiavi e radiocomandi, in serrature, casseforti, giardinaggio, prodotti nautici (boe, cime, moschettoni italiani, catene, ancore, molle d’ormeggio) nell’utensileria manuale ed elettrica, in maniglie, scale, minuterie varie, tasselli, pentolame d’alluminio; polentine in rame automatiche, spiedi e barbecue e attrezzi per il camino in ferro e in ottone tutti di manifattura locale come la ristagnatura di pentole di rame.

La tradizione, la professionalità e la mirata conoscenza dei prodotti sono il loro punto di forza tramandato negli anni.

Zanda S.n.c.

Zanda s.nc. si trasferisce nel 2010 in via Giulini, dalla storica sede di via Rovello che ospitava una bottega di chiavi e serrature fin dal 1902. Il subentro nella gestione di un’attività così radicata nel centro della vecchia Milano è il naturale epilogo di un lungo percorso fatto di lavoro intenso, determinazione e passione. Angelo Zanda, inizia la sua attività di fabbro negli anni ’70 e subito intuisce le potenzialità commerciali che l’installazione di porte blindate e serrature di sicurezza, in rapida diffusione dopo il boom economico, avrà nel futuro. Alla fine degli anni ottanta, apre il punto vendita di viale Sabotino 12; la società si trasforma da ditta individuale in società in nome collettivo con l’ingresso dei figli Ferruccio, Simona e Stefania. L’attività conosce un costante sviluppo e nel 2001 viene rilevato un secondo punto di vendita in zona centrale sempre a Milano, in via Rovello, che raccoglie con successo l’eredità quasi centenaria dei precedenti proprietari. Il consolidamento avviene con il trasferimento nell’ampia sede attuale di via Giulini, tra via Dante e via Camperio, dove è presente anche una show room con esposizione, oltre che di porte blindate e inferriate, di serramenti, porte interne e sistemi di allarme per la casa. Dal 2007 opera sul mercato anche Zanda Carpenterie S.r.l., società del gruppo, la cui attività prevalente è la produzione e commercializzazione di cancelletti, inferriate di sicurezza, carpenteria metallica.
La nostra azienda continua ad accrescere costantemente la propria professionalità aumentando l’offerta anche attraverso l’attivazione di collaborazioni con aziende fornitrici di servizi complementari (elettricità e domotica, imprese edili) perseguendo l’obiettivo di garantire al cliente, sia privato che business, un servizio completo e conveniente.
Attualmente il gruppo conta su una forza lavoro composta, oltre ai soci, da sette dipendenti dislocati presso i punti vendita di Milano. L’età media aziendale si attesta intorno ai 32 anni.
Dinamicità e preparazione professionale sono le nostre caratteristiche distintive. Il nostro personale è sottoposto ad un costante aggiornamento sulle nuove tecniche operative e sui prodotti più efficienti per rispondere alle richieste ed esigenze della clientela.
L’obiettivo sul quale l’azienda si focalizza è quello della qualità totale, perseguito attraverso l’attuazione di pochi valori fondamentali: professionalità nell’esecuzione dei lavori, puntualità nei tempi e trasparenza nei rapporti con il cliente che viene seguito con attenzione e sempre consigliato sulle soluzioni migliori ed efficaci. Zanda s.n.c è stata anche insignita del Premio Milano Produttiva 2009 che la Camera di Commercio di Milano assegna alle imprese che si sono distinte per correttezza commerciale ed impegno imprenditoriale nelle rispettive categorie di riferimento.

Prandoni Gino e figli di Prandoni Vittorio e C. S.a.s.

L’inizio dell’attività risale al 1889 con Prandoni Giuseppe detto “pin farè” (Pino ferraio) in una bottega da fabbro. Nel 1944 lascia la ferramenta al figlio Luigi detto “Gino”, il quale nel Gennaio del 1948 costituisce una ditta individuale con commercio di ferramenta, pezzi di ricambio aratri, chiodi, filo ferro e riparazione di serrature. Nel Febbraio del 1960 entra in società anche il figlio Vittorio. Nel 1983 Gino scompare e nella società subentrano la moglie e le figlie di Vittorio.

L’attività è sempre la stessa, sono aumentati mole di lavoro, prodotti trattati e personale (5 dipendenti e 3 soci) con 9 vetrine. Sino ad ora, Vittorio ha cercato di migliorare sempre più il servizio al cliente, con un connubio di disponibilità immediata e prezzi contenuti, il tutto accompagnato da puntualità nelle consegne e serietà nel mantenere gli impegni assunti, adeguandosi con il passare del tempo a quelle che sono le richieste e le esigenze dei clienti.

Sono numerosi i riconoscimenti ottenuti, tra i quali:

1974 Premio per attività professionale inserito nell’Albo d’Oro del Messaggero Economico

1976 Premio Aquila d’Oro di Confindustria

1978 1° premio referendum Città di Legnano come miglior negozio ferramenta votato

2000 Vittorio viene nominato Cavaliere della Repubblica da Azelio Ciampi

2005 Medaglia d’oro della Camera di Commercio per lodevole attività.

Dopo 66 anni passati “dietro al banco” Vittorio svolge ancora il suo lavoro con passione e con dedizione, senza mai lasciarsi abbattere dalle difficoltà nel settore di questi ultimi anni, dalla stanchezza e dalla concorrenza di qualche centro commerciale.

Gualini Andrea e C S.n.c.

La data di inizio dell’attività della ferramenta non è certa, si è attribuito l’anno 1806 in quanto il documento più antico ritrovato dai titolari è una fattura conservata nell’archivio storico della Parrocchia di Carobbio degli Angeli nel quale si attesta un debito sorto tra il parroco Don Marco Spinelli e “Paolo e fratelli Gualini” datato 23 febbraio 1806 per la vendita di diversi manufatti in ferro, chiavi e serrature, piccole falci, anelli per catene e riparazione di cerchi dei mastelli.

Nel corso delle loro ricerche, gli attuali proprietari sono riusciti a ricostruire le otto generazioni di Gualini che hanno guidato l’azienda, fin da Paolo Gualini (1768-1836), seguito poi da Giovanni (1796-1834) e da Domenico Eugenio Pantaleone (1822-1891). È molto probabile che in tutti e tre i casi l’attività fosse condotta dai proprietari insieme a uno o più fratelli, come da riferimenti trovati nelle fatture e nei documenti.

Dal 1999 la società è composta da Antonio, sua moglie Sandra e il figlio Andrea.

L’attività svolta ed i prodotti offerti dai Gualini furono in continuo mutamento nei periodi storici affrontati e sono dimostrazione di grande flessibilità, elasticità nella gestione e capacità di adattamento al mercato. Grazie alle fatture reperite e conservate in copia presso la sede dell’azienda e le annotazioni sul Registro ditte è stato possibile ricostruirne i passaggi principali.

L’attività tipica è sempre stata la vendita di generi di ferramenta e la costruzione di manufatti in ferro che, nell’Ottocento, date le caratteristiche del sistema economico, riguardavano in gran parte la vendita e la riparazione di attrezzi agricoli. Già dal 1860 tra i prodotti offerti erano incluse le armi da fuoco, come emerso da una fattura emessa verso il Comune di Trescore per la vendita e riparazione di baionette per la Guardia Nazionale. Nei primi del Novecento l’attività svolta si allarga in diverse direzioni: da un’inserzione sulla Gazzetta Provinciale di Bergamo del primo maggio 1909 si può rilevare che l’azienda continuava a vendere armi da fuoco, aveva introdotto la vendita di macchine da cucire e la fabbricazione e riparazione di biciclette, in particolare era dato risalto a quest’ultima attività. Nel 1941 è annotata sul Registro ditte l’inizio della trebbiatura del grano, un’attività completamente al di fuori delle mansioni solite della ferramenta, che non durò però molto, cessando prima del 1950. Grazie alla nonna dell’attuale proprietario l’azienda iniziò la vendita di articoli casalinghi: piatti, bicchieri, pentole e simili, ancora oggi fra le attività tipiche. Nel 1954 diventò pesa pubblica. Nel 1973 cessano le costruzioni in ferro, portate avanti con l’apertura di una nuova società; da quel periodo la ferramenta si concentrò principalmente sull’attività di commercio, introducendo la vendita di giocattoli, macchine agricole, carbone, stufe economiche, bombole del gas e kerosene, mentre continuava la vendita di generi di ferramenta e casalinghi.

Attualmente, come da tradizione, la gamma di articoli offerti dalla Ferramenta Gualini è molto vasta e comprende: articoli di ferramenta, utensileria e fai da te, vernici, servizi di duplicazione chiavi, vendita e assistenza per radiocomandi, attrezzi e arredamento da giardino, stufe e articoli per riscaldamento e climatizzazione, casalinghi, liste nozze e articoli da regalo.