Bottà Pavimenti dal 1956

Giacomo Bottà torna, nel 1956, nella città natale e fonda la Bottà Pavimenti, dopo venti anni di lavoro alla Edison sezione dighe.
La sua fabbrica è specializzata nella produzione di mattonelle in mosaico e ha una rete di vendita che copre il nord Italia.
Con l’avvento delle piastrelle in ceramica e il conseguente calo del mercato delle marmette, Giacomo con l’aiuto del figlio Gianpietro, converte l’azienda in vendita e posa di pavimenti e rivestimenti ceramici, parquet e moquette. L’azienda si specializza poi nei pavimenti in cotto Fiorentino e Lombardo, ricercando le migliori fornaci produttrici.
Nel 1973 ottiene il premio Nazionale “Vittoria della qualità e della cortesia” e nel 1981 il “Certificato per aver sempre onorato i propri impegni dimostrando serietà e professionalità”.
Nel 2014 entra come titolare del negozio il nipote Mattia, la terza generazione.
Mattia alterna gli impegni da studente a quelli di artigiano e ben presto fa esperienza tecnica di posa dei materiali. Ereditato il gusto del padre Gianpietro porta la Bottà Pavimenti ad un livello superiore, al passo con le nuove tecnologie di lavorazione.
Nel 2011 terminati gli studi di ragioneria, ad affiancare Mattia arriva il fratello Andrea.

Bonani di Bonani Antonella e C.Snc

Giuseppe Bonani nel 1960 si iscrive al Registro Camerale delle Ditte per lo svolgimento di attività di commercio al dettaglio in sede fissa per la vendita di giocattoli, carta igienica, deodoranti…
Nel 1977 il Comune gli rilascia anche l’autorizzazione per ampliare il negozio e trasferirsi poco più in là, in via Nazario Sauro al 6, di fronte alla sede precedente.
Ancora oggi vende mobili, articoli casalinghi, elettrodomestici, oltre a quanto già raccontato. A gestirlo ci sono Antonella, la figlia di Giuseppe e la mamma Pierina Miglioli.

Scotti giocattoli & videogames

Nel centro storico di Como dal 1933, questo negozio offre un’ampia scelta di giochi e giocattoli per grandi e piccoli al giusto prezzo.
La ditta Scotti nasce con Giovanni Scotti, che la cede ad Anna, sua figlia, e a suo nipote Edoardo, che poi la passeranno a Giuseppe Siddi che ne ha passato a sua volta le redini al figlio Marco.
Da subito si vedono delle bambole in vetrina, merceologia che col tempo diventerà la specializzazione di questo negozio.
Il negozio ha subito una prima ristrutturazione nel 1950, quando vennero messe le vetrine esterne, per poi trasferirsi nel 2008 al civico 21-23 di via Bernardino Luini in un negozio di rilevanza storico artistica del XVI secolo, tutelato dalla sovrintendenza ai beni culturali.

Gregori

All’inizio degli anni Trenta Giovanni Gregori, classe 1888, lascia l’Appennino Emiliano per mantenere la famiglia. Il lavoro dei campi in montagna non basta a sfamare la moglie e i quattro figli. Con una bicicletta usata inizia a commercializzare sementi nelle cascine lombarde e piemontesi. La notte trova rifugio nei giacigli delle cascine. I figli iniziano a crescere e ad affiancarlo nel girare, nonostante la miseria sia tanta e nonostante le enormi difficoltà legate al periodo bellico. È solo dopo la Seconda Guerra Mondiale che la famiglia Gregori investe tutte le sue energie nella vendita e commercializzazione di sementi e fiori.
Anche la moglie del fondatore, lascia la montagna, per affiancarlo nella vendita. Nel 1953 Giovanni Gregori, ormai anziano, smette di vendere i prodotti in giro per le cascine e fonda il negozio nelle vecchie stalle del Palazzo Vescovile di Vigevano in Piazza S. Ambrogio. I figli continuano la vendita ambulante, ma lo aiutano nella gestione del negozio insieme alla mamma. Particolare impulso all’attività di vendita del negozio, con una profonda ristrutturazione dei locali e degli arredi, viene data dal figlio Andrea.
Affiancato dal 1956 dalla moglie Maria, che resterà alla guida del negozio sino agli anni 2000. L’attività del negozio è da sempre legata alla vita della famiglia Gregori ed è attualmente gestita dalla nipote del fondatore Ornella Gregori.

La bomboniera Mariani

La Bomboniera Mariani mantiene viva una tradizione e una cultura italiana che si spera proseguirà nel tempo. Nata principalmente come drogheria, nel punto vendita, fondato da Francesco Mariani e sua moglie Carla nel 1956, da subito era presente una vetrinetta che esponeva una limitata gamma di articoli per il matrimonio. Le bomboniere si confezionavano in scatole bianche, rigide, rivestite all’interno di raso e avvolte con la carta velina. Ogni scatola veniva timbrata ad una ad una col nome del negozio, poiché non esistevano ancora le etichette adesive.
Con l’avvento dei supermercati la specializzazione del punto vendita Mariani inverte la rotta ampliando il settore della bomboniera che, grazie alla dedizione di Francesco e al prezioso supporto di Carla, riceve maggiore impulso.

Con il trascorrere degli anni il tema della bomboniera è stato rivisitato e presentato in innumerevoli varianti e i confetti declinati in mille gusti e sfumature di colore. Si sono affiancate anche le linee solidali, aderenti a progetti nazionali e mondiali, e viene offerta un’ampia gamma di accessori. Il punto vendita è riferimento non solo per i futuri sposi, ma anche per le persone che, a diverso titolo, sono coinvolte in questo settore, come wedding planner, organizzatori di mostre e curatori di eventi.

Attualmente è il figlio Giovanni a proseguire la tradizione familiare, affiancato dall’inossidabile madre. Può contare sull’esperienza maturata nel corso degli anni, sull’assortimento delle proposte e sulla cura dei dettagli.

R.A.M.

La Ditta R.A.M. Ricambi Auto Moto nasce nel gennaio del 1961 con
l’acquisto, da parte di Enrico e Rubens Nicolai (genitori di
Ennio e Annibale) della Ditta di proprietà di Lino Avanzi, che sta a
Mantova in Vicolo Dell’Arco, 9/A.
Ditta che venne subito intestata a Ennio e Annibale Nicolai.
L’attività si è svolta fino alla fine degli anni Settanta, nella sede di Vicolo Dell’Arco, per poi spostarsi nella sede attuale, quella di Via Benzoni angolo Via Salnitro a Mantova.
Nel 1994 entrano a far parte della Società come amministratori i
Fabrizio e Stefano Nicolai, rispettivamente figli di Annibale e Ennio.
Il negozio si sviluppa su due piani, uno nel seminterrato adibito ad uso
magazzino e uno al piano terra ad uso magazzino e area di vendita, con
l’ingresso per il pubblico da Via Salnitro n. 4.
Nel corso degli anni il lavoro si è sempre più orientato verso il settore
moto tanto che, ad oggi, è questo il settore principale, relegando alle auto una ormai piccolissima marginalità. R.A.M. rivende alcuni ricambi e accessori dei marchi più noti.

FOTO OTTICA SKANDIA

Più di mezzo secolo di storia racconta di un’azienda che oggi è una realtà fortemente affermata sul territorio. Le sue origini parlano di una passione nata in una terra lontana, la Svezia, dove il proprietario Nicola Viscardi imparò a guardare la luce attraverso l’obiettivo fotografico. “Skandia” nasce nel 1957. È il 1948 quando Nicola Viscardi
emigra nella terra scandinava come tecnico per le cabine elettriche della Asea. Nell’obiettivo fotografico, utilizzato prevalentemente per documentare la sua attività, Nicola scopre una passione e di ritorno a Bergamo, grazie all’appoggio della moglie Ornella, apre, nel 1957 appunto, uno studio fotografico nel quartiere di Boccaleone.
L’attività cresce e conosce un numero sempre maggiore di clienti, tanto che, si trasferisce prima in via Piatti, poi in via Borgo Palazzo e nel 1974 nella sede attuale!
Oggi l’azienda è guidata dai figli Giovanni e Roberto e si avvale del contributo di cinque collaboratori, due dei quali specializzati nel саmpo dell’ottica e due nell’elaborazione di immagini, sviluppo e stampa digitale e del nipote Nicola.
Nel 1991 la sede attuale viene ristrutturata, e ha visto due tappe, quella del 1997, il 40° anniversario di attività, quella del 2007 dei cinquanta anni di attività.
Da aprile 2009 Skandia ha raddoppiato spazi e i servizi per la sua clientela, aprendo oltre al negozio di via Borgo Palazzo 102, esclusivamente dedicato a fotografia e strumenti di precisione, un nuovo negozio riservato all’ottica al numero 104. Nicola ha ricevuto numerosi riconoscimenti per la sua attività.

Biciclette Drali

Drali_7Giuseppe Drali è nato l’11 novembre 1928 a Milano al civico 64 di via Gratosoglio (che oggi è via Chiesa Rossa), è il figlio di Carlo Drali, Cavaliere di Vittorio Veneto che nel 1925 apre la sua attività di vendita di biciclette e di costruzione di telai da corsa, proprio lì in via Gratosoglio, fino al 1982 quando lo stabile verrà demolito e l’attività trasferita in via Agilulfo 18, in corrispondenza con il retro bottega. Giuseppe aiuta il padre finita la scuola media e nel 1959 sposa Marisa.
Marisa contribuisce all’attività dell’azienda vendendo biciclette e ricambi, mentre Giuseppe continua coi lavori di costruzione e riparazione, sostituendo il papà Carlo. Ancora oggi è Giuseppe a costruire con metodo artigianale i telai da corsa e a fare quelle riparazioni che altri ritenevano impossibili, mentre la signora Marisa lo aiuta nelle vendite.

Foto veneta ottica di Bisello

Nel cuore di Milano, in pieno centro, al primo piano di una vecchia casa di via Torino al 57, c’è un piccolo museo degli occhiali, un negozio, dove, il titolare, Giorgio Bisello, ottico, iniziò a collezionare occhiali acquistandoli da aziende o da ottici che chiudevano, molto tempo fa. Così a cavallo degli anni Cinquanta/Sessanta aggiunse questo prodotto di nicchia al negozio di fotografia del padre Giovanni arrivato a Milano da Padova. Alla sua neonata attività, il signor Giovanni volle dare il nome del negozio dove aveva precedentemente lavorato, ecco il perché di “Foto veneta ottica”.
Specializzato nei lavori fotografici, ma più spesso un luogo unico da visitare, il negozio al suo interno vanta occhiali, di cui una grandissima parte è della collezione privata di Giorgio, unita a macchine fotografiche, microscopi, binocoli antichi da teatro in avorio o madreperla o smaltati dipinti a mano. Una sezione è dedicata al noleggio per spettacoli teatrali e televisivi, sfilate, shooting fotografici o film ambientati nel passato. Ora è Emanuele ad affiancare il padre Giorgio nell’attività e a consigliarvi sull’acquisto dell’occhiale giusto.

Foto Besozzi

Foto Besozzi è un’azienda a conduzione famigliare di sviluppo e stampa e compravendita materiale per ottica e fotografia presente a Melegnano sin dalla metà del Novecento.
Il fondatore del primo negozio è Giovanni Besozzi, meglio conosciuto come “Jean” che lavorando per il giornale locale si specializza nel colorare a mano le fotografie in bianco e nero, e se a Nizza frequenta gli atelier di fotografia, a Milano lavora per l’agenzia “Publifoto”.
Nel 1947 apre il suo primo negozio e negli anni ’50, Foto Besozzi, diventa un punto di riferimento per la città: è infatti tra i primi collaboratori del periodico “Il Melegnanese”. Si afferma per le foto a colori e per i servizi fotografici alle manifestazioni cittadine.
Nel 1980 Jean cede l’attività a Lorenzo che gli subentra insieme alla moglie Carla Mascherpa: appassionato di nuove tecnologie acquista il primo minilab prodotto da Kis, solo tre installati in Italia, e dota il locale di attrezzature così sofisticate che viene annoverato tra i primi quattro negozi d’Italia.
Dal 1985 il laboratorio e il negozio hanno sede in via Zuavi, nel 1993 Lorenzo riceve un’attestazione di benemerenza della Camera di Commercio per lodevole attività che proseguono una volta in pensione, la moglie e il figlio Stefano che tiene ad oggi le redini dell’attività.