Lo scarpone

L’origine di questa attività risale ai primi del 1900, quando Luigi Cogliati, papà di Filippo, apre un’osteria.
Nel 1934 l’osteria viene trasferita sulla strada principale, quella che adesso è la strada provinciale 342 Como Bergamo, proprio nel punto in cui si trova ancora oggi.
L’attività di bar e poi di trattoria, è sempre stata nelle mani della famiglia Cogliati.
Nel 1951 Filippo prende le redini dell’attività di famiglia e cambia nome all’osteria, denominandola Ponte Piccolo prima, e successivamente Lo scarpone, nome che ha mantenuto fino ai giorni nostri. Questo nome fu scelto in onore del nonno di Filippo, uomo di grande statura che portava ai piedi sempre dei grandi scarponi.

Carel S.n.c. di Taiano Arturo & C.

Storico ambiente in funzione dalla seconda metà dell’ottocento, incastonata nella splendida cornice della brughiera di Casorate Sempione, Osteria della Pista è stata, fin dalla sua apertura nel 1875, punto di ristoro per nobili e cavalieri che da Milano raggiungevano questi luoghi in carrozza, per trascorrervi le vacanze, partecipare alla caccia alla volpe o a concorsi equestri, e in tempi di manovre militari è stato anche albergo per Ufficiali. Non a caso, ancora oggi, questa parte di Lombardia è soprannominata “Piccola Inghilterra” perché ricca di maneggi e allevamenti di cavalli purosangue. Una curiosità. Osteria della Pista è uno dei pochi locali a detenere ancora la licenza di “alloggio con stallazzo” proprio perché esiste da prima del motore a scoppio e chi era ospite poteva alloggiare e stallare il cavallo.

Osteria Antica Fontana S.n.c. di Poliziani Riccardo e Villa Anna

Nata come Trattoria nel lontano 1907, per accogliere contadini e mercanti che vi sostavano con i loro animali, prende il nome dalla sorgente che scorreva davanti all’ingresso. Le sono state rinnovate le vesti, ma le tracce del suo passato sono ovunque, quel passato che da sempre ha contraddistinto questo luogo, testimone della fatica di tanti uomini e donne che in questa osteria hanno sostato, consumando pasti, intavolando discorsi, formulando progetti e solo dopo aver mangiato e bevuto hanno ripreso il loro cammino. Con lo stesso spirito di una volta, continuiamo lo stesso cammino, abbiamo ammodernato il servizio e rivisitato le portate, ampliato la scelta tra pietanze a base di carne o di pesce, o ancora aggiunto un’ottima pizza, ma su una cosa non siamo scesi a compromessi, la qualità delle materie prime che utilizziamo unite all’attenzione e alla passione che ci mettiamo nel cucinarle.

Rapella Marco – Hotel Margna

C’era una volta all’Osteria Rapella.
Con questa frase vi invitiamo a casa nostra, nella verde Valtellina. Per assaporare le ricette della nostra terra e i ricordi di un’epoca passata, coccolati dal calore del camino nell’antica saletta.
Saremo felici se tra i nostri piatti, riuscirete a trovare quei sapori e quei profumi ormai persi nel tempo, di cui ciascuno di noi sente un pò di nostalgia.
La Storia dell’Osteria Rapella ebbe inizio nel 1886, quando Carlo e Orsola, bisnonni dell’attuale proprietario, iniziarono a vendere direttamente i propri prodotti provenienti dall’attività agricola. Trasformarono la stalla in un luogo di accoglienza per i viandanti e il vecchio focolaio in Osteria.
Orsola, abile cuoca, divenne ben presto nota per le calde pietanze e per il buon vino che le accompagnava: era nata l’Osteria Rapella. In seguito nell’aia venne costruito il campo per il gioco delle bocce. Negli anni al padre subentrò il figlio Pèp, a lui il figlio Diego e poi il figlio Marco. Ancora oggi, la vecchia saletta, con il suo camino, rievoca ricordi e sapori di un’epoca passata.

La struttura attuale, con i suoi diversi spazi legati da un unico stile propone un ampia varietà di utilizzi, dalle cene più intime nella piccola saletta con il camino a cerimonie e banchetti nella sala più grande.
Nell’enoteca del locale potrete sorseggiare i migliori vini della nostra terra a lume di candela e nelle stagioni più calde ristorarvi all’ombra del nostro pergolato.
La nostra filosofia è semplice, cosi come i nostri piatti che nascono dall’amore per la nostra Valle e per le ricette tramandate di generazione in generazione.
Per questo motivo modifichiamo la nostra carta secondo stagionalità, selezioniamo con cura le materie prime da allevatori e produttori locali, per garantirvi così una cucina sana e fresca che tenga conto del rispetto della tradizione.