Sandrini macelleria salumeria

La quarta generazione dei Sandrini è quella al lavoro presso la Macelleria Sandrini di Morbegno, fondata nel 1925 col nome Sandrini Pietro e F.Ili.
Di generazione in generazione l’attaccamento al lavoro si tramanda di padre in figlio insieme ai “segreti” nelle lavorazioni, indispensabili per giungere a prodotti di massima qualità come bresaole, slinzeghe, salami, cacciatori e altri salumi interamente di produzione interna all’azienda.
Anche se il “segreto” più importante è e resta quello di partire da materie prime, le carni, di assoluta qualità.

Bolciaghi dal 1963

Bolciaghi dal 1963 è un’azienda a conduzione familiare specializzata nella produzione artigianale dei salumi insaccati, stagionati e cotti (salame, cotechino e coppa), che si insedia a Magenta nel 1963.
Tutta la produzione nasce sotto il marchio “Il Salame del Nonno’ fondato da Emilio Bolciaghi, un nome singolare legato al fatto che l’azienda produce salami con lo stesso metodo trasmesso dal nonno Virginio.
Così, da una scommessa personale, è nato il salumificio di via Espinasse 14, che da allora non si è più spostato, anche se è stato rinnovato più volte. Quando Emilio Bolciaghi ha iniziato l’attività c’era solo una ghiacciaia e un divisorio in legno. Poi è diventato un piccolo salumificio, con lo spazio per la vendita, il laboratorio, la sala per la stagionatura e per l’asciugatura.
Nel 2013 il figlio Carlo subentra nella gestione dell’attività e nella compagine sociale insieme al padre, con sé porta l’idea di affiancare alla vendita di salumi quella di somministrazione bevande/alimenti.
Il salumaio Emilio Bolciaghi ha ottenuto diversi riconoscimenti. Nel 2005 è stato premiato all’Expo dei Sapori con la medaglia d’oro e il titolo di ‘Artigiano Radioso’ per il cotechino (prodotto forse meno conosciuto del salame crudo che ha reso famoso il salumiere magentino), un riconoscimento di valenza regionale davvero prestigioso attribuito a chi si distingue nel campo del gusto e della ricerca.
Nel 2011 il Sig. Bolciaghi ha ricevuto il diploma con medaglia d’oro conferito dalla Camera di Commercio di Milano per 46 anni di lodevole attività.

Brusadelli Leonello

Ubicata nella verde Brianza a pochi chilometri dal Lago di Como/Lecco.

La storia comincia negli anni ‘30 quando un giovane intraprendente brianzolo – Brusadelli Antonio “il nonno” – decise di farsi rilasciare dal podestà dell’epoca una licenza per la lavorazione del latte e la vendita dei sottoprodotti. Armato di buona volontà e del suo fidato cavallo col calesse avviò produzione e commercio.

Negli anni ‘60 uno dei figli – Brusadelli Arturo – trasformò questo commercio rurale nella classica “bottega” di alimentari costruendo la sede dove ci troviamo a tutt’oggi.

L’evolversi dei tempi e la passione per questa attività hanno ispirato l’attuale titolare – Brusadelli Leonello – a continuare il lavoro del padre ampliando il negozio in una salumeria-minimarket gestita in collaborazione con la sorella.

Nel tempo sono stati selezionati salumi e formaggi di qualità, prodotti scelti della tradizione del made in italy. Sempre attenti alle novità con partecipazioni a fiere del settore per scovare tipicità e ghiottonerie l’offerta si è ampliata di specialità regionali.

Da oltre cinquant’anni la Salumeria Brusadelli è nel settore alimentare con la costante passione per il buon cibo e il piacere di soddisfare le svariate esigenze della clientela.

Meneghello Osvaldo

La macelleria Meneghello nasce nel 1953 dal papà Sante Meneghello che aprì in via Cavour la sua bottega di macellaio. Originario del Veneto, amante della natura e della campagna, Sante era anche un macellaio e proprio a Senago dove tuttora c’è il negozio, aprì il primo macello. I valori che qualificano l’attività sono la grande passione per il proprio lavoro e la ricerca continua della qualità e del servizio sempre puntuale al cliente. I punti di forza sono le specialità della tradizione contadina come arrosti, polli, e prodotti casalinghi.
La famiglia continua la sua storia con la nascita dell’azienda agricola nel 1992 e oggi da 5 anni la creazione di un agriturismo nel parco delle Groane.

Ventura Giancarlo e C. S.n.c.

Situata in Via Libertà, l’arteria lunga un chilometro che da sempre costituisce il polmone vitale di Gropello Cairoli, l’attività da quasi settantacinque anni rappresenta un punto di riferimento per i gropellesi. Fondata da Arturo Ventura nel lontano 4.3.1940 come produzione di pane, con forno che di notte ed al mattino profumava l’aria circostante, e di salumi, confezionati direttamente nei locali del negozio. A gennaio 1989 il negozio ha assunto l’attuale denominazione; continua la vendita del pane e dei salumi, ma anche per le più restrittive norme via via intervenute, ha cessato la produzione. Che è stata spostata sui dolciumi, in primis sulle torte (crostate di ottima qualità ) e sui biscotti caserecci. Ad oggi collabora all’attività anche il figlio del signor Giancarlo Ventura, Massimo, che dovrà raccogliere il testimone per portare l’attività verso il traguardo dei 100 anni.

Barzaghi e Rossi S.n.c.

DESCRIZIONE SINTETICA DELL’ATTIVITÀ

Il negozio è dedito alla vendita di salumi, formaggi, pasta fresca, vini e alla produzione in proprio di insaccati freschi e prodotti di gastronomia, con una particolare attenzione ai prodotti della cucina tipica “brianzola”, in quanto molto apprezzati sia dalla clientela locale sia da quella dei turisti, italiani e stranieri.

Abbiamo inoltre partecipato ai concorsi gastronomici “RISVEGLIO DELLA CUCINA MONZESE E BRIANZOLA”, che si tenevano con scadenza biennale, organizzati dal “CLUB DEL BUONGUSTAIO” con il patrocinio del comune di Monza.

CARATTERISTICHE, EVOLUZIONE, CONSERVAZIONE E PECULIARITÀ ARCHITETTONICHE DI ARREDO E DI SERVIZIO DEL PUNTO VENDITA

Il negozio di generi alimentari e gastronomia fu attivato nel 1930 in Monza, Via Carlo Alberto n. 19 dal sig. Valagussa Giulio che ricoprì, in seno all’Unione Commercianti di Monza e Circondariato, la carica di Rappresentante della Categoria “generi alimentari”.

Nel 1950 i signori Barzaghi Mario e Cazzaniga Enrico furono assunti come dipendenti e con la guida del titolare appresero con abilità, capacità e serietà il mestiere di “commerciante” tant’è che il 28 febbraio 1967 rilevarono detta attività costituendo la società Cazzaniga & Barzaghi S.d.f.

Nel 1981 la società si trasformò in Barzaghi & Pessi S.n.c. a seguito dell’acquisizione del nuovo socio sig. Claudio Pessi subentrato al sig. Cazzaniga.

Nel 1991 entrarono a far parte della società il signor Claudio Rossi ed il figlio di Barzaghi Mario, Andrea.

In data 16 gennaio 2002 avvenne un’ulteriore trasformazione a seguito della cessata attività di Claudio Pessi e attualmente il negozio è condotto da Barzaghi Andrea e Rossi Claudio mantenendo sempre l’attività di salumeria/gastronomia e con l’ubicazione originaria.

Lo stabile dove è ubicato il negozio, è rimasto praticamente invariato, così come i locali interni.

Gli arredi datati 1949 sono stati conservati in buone condizioni, sono stati sostituiti solo il bancone refrigerato e le vetrinette, per ottemperare alle normative vigenti.

La tipologia della merce venduta ha subito ovviamente il cambiamento dei tempi, anche se sono rimasti molti prodotti locali tipici (ad esempio: la luganega di Monza, la mortadella di fegato, il vaniglia, la casseüla, ecc).

Il negozio ha avuto anche un legame particolare di servizio con la città di Monza, in quanto ha servito, dagli anni sessanta fino alla metà degli anni novanta, le mense scolastiche sia degli asili nido che delle scuole materne.

Da oltre ottant’anni mettiamo a vostra disposizione la nostra esperienza per consigliarvi al meglio sui più adatti menù per ogni tipo di ricorrenza o esigenza accostando ai nostri piatti una vasta gamma di salumi, formaggi e vini.

Ogni giorno lo staff vi propone una ricca gamma di piatti tipici della cucina e della gastronomia nazionale ed internazionale preparati con ingredienti personalmente selezionati dal nostro chef.

Tra le immagini si trova una foto datata 1910 tratta dal libro di Augusto Merati “Vecchia Monza mon amour” edito dalla tipografia sociale de “Il Cittadino” in cui è ripreso lo stesso scorcio di Via Carlo Alberto, rimasto praticamente identico. Di interesse notevole la relativa didascalia stampata a pagina 83 del suddetto libro, in cui si parla del nome attribuito a questo angolo, appunto detto “Cruseta”. Questa Crocetta traeva la sua denominazione dall’esistenza in loco d’una colonna compitale, di quelle inventate da San Carlo nel 1578, dopo la famosa peste. Il luogo preciso dove stava questa colonna si deve vedere sull’angolo tra Via Carlo Alberto e Via Zucchi al posto della targa pubblicitaria delle macchine da cucire Singer. La targa sovrastante invece, ancorché poco visibile, riportava “molto probabilmente” la scritta “Salumeria”.

Tutto ciò, unito alle testimonianze raccolte da alcuni anziani clienti che ricordano all’interno del locale i quadri dichiaranti “Fornitori della Real Casa” dimostra che l’esercizio esisteva ancora prima di quanto da noi citato precedentemente.