Velo moto Cremona

Nel 1939 il signor Petracco comincia la sua avventura cremonese con la licenza che ha come oggetto “commercio al minuto ed ingrosso per biciclette ed accessori, gomme, pezzi di ricambio e accessori per moto”. L’attività prospera, serve una sede più grande e nel 1969, con l’ingresso in società della moglie Emma Castoldi e del figlio Claudio, la ragione sociale muta da ditta individuale a Giacomo Petracco& c. Sas, al contempo vengono assunti commesse, impiegate e magazzinieri, tra cui Dino Bertoglio che diventa da subito un uomo di fiducia e prende il ruolo di “viaggiatore di commercio”.
Nel 1983 con la morte del signor Petracco gli eredi, cambiano il nome dell’attività in Velo moto Cremona, cambiano sede, e nel 1983 cedono a sei dipendenti della ditta delle quote. Quote che nel 1992 Dino Bergoglio insieme al figlio Michele rileverà, continuando a gestire insieme agli altri soci l’attività e spostandola al civico 6/8 di via Porta del Tempio.
Dalla famiglia Petracco hanno acquistato le scaffalature, gli arredi dell’ufficio, gli utensili dell’officina e quelli dell’amministrazione.
Oggi ad aiutarli ci sono due magazzinieri, Matteo e Christian e Rita, la moglie di Michele, amministratrice.