NEGOZI STORICI LOMBARDIA – Il Progetto di promozione

“Negozi Storici Lombardia”: Regione e Unioncamere Lombardia danno il via al progetto di promozione, marketing e comunicazione.
“Rilanciare Negozi Storici Lombardia e valorizzare la storicità come elemento positivo di integrazione tra tradizione ed innovazione, capace di creare una elite di eccellenze locali a partire dall’intera rete degli esercizi di tradizione favorendo l’immagine di uno shopping di qualità per attrarre consumatori e turisti.”

Negozi-Storici-Lombardia-progetto-promozione_Regione-Unioncamere

Milano -9 Giugno 2014. – Obiettivo molto importante per Regione Lombardia e Sistema delle Camere di Commercio Lombarde che per volontà dell’Assessorato Commercio, Turismo e Terziario guidato dall’Ing. Mauro Parolini, attueranno nei prossimi mesi un articolato progetto di promozione delle attività commerciali e artigianali con almeno 50 anni di attività documentata, siano essi “Storiche Attività”, “Negozi/Locali Storici” o “Insegne Storiche e di Tradizione” (le tre tipologie previste dalla normativa).

La “Associazione Negozi Storici Lombardia” è nata nel 2004.

Con la sua creazione l’ente di governo regionale e l’Assessorato istituzionalmente deputato (ma anche vocato a tali ambiti), intese sostenere tutte le attività commerciali della Lombardia che già a quella data esistevano da almeno cinquant’anni, con lo scopo di preservarne i fattori culturali, sociali, economici e non per ultimo quello della spiccata e forte identità che queste attività rappresentano per il territorio di appartenenza.

Con il contributo degli enti territoriali (dai Municipi alle Camere di Commercio, da Confcommercio a Unioncamere, da Confesercenti a Confcooperative, ecc) si dette il via ad una complessa opera di divulgazione dell’attività e di reperimento dei soggetti candidabili. Assistendoli anche nell’iter di procedura superato il quale queste attività sono state iscritte nell’apposito “Registro Regionale dei Luoghi Storici del Commercio” di fatto dei “Negozi Storici”. Questa attività è stata costantemente seguita e sostenuta dall’Assessorato Commercio, Turismo e Terziario che ha individuato e deputato al proprio interno apposite risorse umane e professionali.

Scorrere l’elenco (è pubblico e chiunque lo può consultare è sufficiente “digitare” Negozi Storici Lombardia) è quanto mai affascinante. A fianco di nomi altisonanti e di grande rilievo che da tempo godono di grande risonanza che in alcuni casi è addirittura ultranazionale, si potranno letteralmente “scoprire” una miriade di attività collocate nel “ricordo” di molti ed in ogni angolo delle province lombarde.

Appartengono ad una moltitudine di categorie merceologiche nelle quali oltre alle abituali e quindi note ad ognuno, alcune rischiano di essere, forse, letteralmente sconosciute alle nuove generazioni. Sono lì a perpetrare il loro “quotidiano” tantissime entità che erano presenti già prima del ‘900, oltre 150 attività sono state fondate nel 1800. In quindici casi quelle intraprese sono state fondate nel ‘700 e nel ‘600!

Oggi nel 2014 con quasi 1.200 iscritti al registro Negozi Storici Lombardia, Regione Lombardia, con la collaborazione di Unioncamere Lombardia, ha congegnato una articolata e complessa “Strategia di visibilità” destinata a dare ampia notorietà ai “Negozi Storici”.

Per queste finalità è stata concepita una articolata strategia di comunicazione coordinata globale con un progetto che ha per obiettivo principale quello di generare un percorso di riposizionamento, valorizzazione e sviluppo della notorietà di “Negozi Storici Lombardia” dando evidenza ad ogni singolo iscritto, suggerendo percorsi letteralmente di scoperta, coinvolgendo il pubblico con un concorso fotografico (il “Selfie Prize”), cercando infine di sostenere e promuovere anche le economie degli “Iscritti”.

La modalità operativa prescelta dall’Assessorato Commercio, Turismo e Terziario è quella del cosiddetto “branding”. Uno sviluppo del marchio che ha per “target” il grande pubblico al fine di informarlo e coinvolgerlo alla scoperta di “Negozi Storici Lombardia”

Cosa prevede il progetto di promozione dei Negozi Storici Lombardia

Al via quindi già nel mese di luglio 2014 un insieme di iniziative integrate di comunicazione, tese a favorire la scoperta da parte del pubblico dei numerosi Negozi Storici. Sono state concepite tutte “in ottica Expo 2015”, per concorrere a rafforzare la riconoscibilità degli esercizi commerciali, qualificandoli come fattori di specificità e di attrattività locali:

Sviluppo del sistema coordinato di identità visiva e kit merchandising degli esercizi;

Attività di digital marketing e direct mail per la “messa in rete” degli iscritti.
Realizzazione del volume “Guide & Look Book” con le schede informative e la mappa di tutte le attività;
Predisposizione della segnaletica e della necessaria comunicazione outdoor;
Gestione della web presence che comprende applicazioni informative internet e mobile;
Attivazione e gestione di profili facebook, twitter, instagram, ecc. per incentivare l’engagement
Definizione di itinerari tematici e/o merceologici per incentivare la shopping experience
Attività di social media marketing per aumentare visibilità e riconoscibilità del brand “Negozi Storici”
Campagne Pubblicitarie sui media locali con elenchi degli iscritti
lancio di un “selfie contest” con assegnazione di un premio
Focus sulla visibilità e sul coinvolgimento attivo del pubblico quindi, perché “Visitare un negozio storico è un momento di emozione e cultura, un tuffo negli usi e costumi e nelle tradizioni del territorio ricco di fascino: un singolare punto di vista per chiunque voglia scoprire l’identità più profonda delle nostre città.”

Momento clou del progetto sarà nel prossimo mese di ottobre un evento pubblico di premiazione dei Negozi Storici riconosciuti per l’anno 2013, per il quale il Dottor Paolo Mieli, Presidente di Rizzoli Libri, già Direttore de Il Corriere della Sera, nonché storico e ricercatore storico fungerà da moderatore e presentatore.