Categoria: Alimentari

LA TRECCIA D'ORO

ragione sociale

La treccia d’oro

indirizzo

PIAZZA GIUSEPPE GARIBALDI 77
26013, Crema (CR)

in attività dal

1964

descrizione

Impossibile non sentire il profumo che esce da questo negozio per le vie del centro: è quello del dolce tipico di Crema, riconosciuto ufficialmente da Regione Lombardia, che viene impastato e infornato dalla Pasticceria Treccia d’Oro fin dagli anni Cinquanta.
In questo negozio, Vittorio Maccalli, Cavaliere del Lavoro e Cavaliere di San Gregorio Magno (onorificenza insignita dal Vaticano), alza da più di 60 anni la saracinesca.
La pasticceria, un vero e proprio fiore all’occhiello per la città di Crema, è portata avanti grazie anche all’aiuto dell’amata moglie, Giuseppina Chiozzi.
Vittorio inizia a lavorare presto come garzone nel panificio Franchi nel 1954, un anno dopo diventa socio del titolare per sei mesi e infine rileva la licenza. Il mestiere lo aveva imparato dal suo principale Zironda, un vicentino di Schio che aveva brevettato la Treccia d’oro alla Fiera di Padova nel 1932 e che aveva aperto, nel 1954, il negozio in piazza Garibaldi.
«Per me questa pasticceria è la vita e mi ha dato soddisfazioni immense e irripetibili, ancora oggi conservo lo stesso entusiasmo e la stessa passione. Mi piace pensare di essere un punto di riferimento per la città di Crema» spiega Vittorio dalla sua bella casa, sopra il laboratorio da pasticcere. Lui che una volta preparava i dolci per Gianni Brera, Ugo Tognazzi e il papa Giovanni Paolo II, è ancora oggi quasi sempre in bottega ad accogliere gli amati clienti.